Laboratorio di lettura dall'Ucraina

Leggiamo in lingua italiana, incontriamo gli autori della letteratura contemporanea. Evento in diretta organizzato da ANILS Euroest e Istituto Italiano di Cultura Kyiv, a cura di Lucia Massacesi, insegnante presso IIC Kyiv.

Le ragazze di Pompei di Carmen Covito

È stato ritrovato un Satyricon al femminile. Ambientato nello stesso periodo neroniano del capolavoro di Petronio, questo straordinario inedito racconta in prima persona le avventure di una matrona emancipata. Avventure non proprio casalinghe: intellettuale ma anche bottegaia come la figlia di un libraio dev’essere, Vibia Tirrena infatti è sempre in movimento nella Pompei terremotata del 63 d.C. La troviamo alle prese con lavori non pagati, cognati infidi, zie politicanti, attori debitamente equivoci, estetiste che vanno matte per i pettegolezzi sulla corte imperiale, strane scritte sui muri e sogni infranti. Senza perdersi di coraggio, Tirrena insegna filosofia alle ragazze ricche nella speranza che comprino libri e li leggano, esercita quotidianamente la virtù della sopportazione con due mariti e tre figli (nessuno dei quali è suo) e all’occasione organizza spettacoli. Il minimo che le poteva capitare è incontrare alle terme una Vestale in missione segreta.

Il Processo di Giusta di Carmen Covito

Dopo aver raccontato i timori, le speranze e gli ardori delle donne pompeiane, Carmen Covito fa rivivere un celebre caso giudiziario emerso dagli scavi della seconda città sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. Siamo a Ercolano: sulla splendida terrazza dell’area sacra, affacciata sul mare e sulla spiaggia, la pompeiana Vibia Tirrena assiste alla celebrazione del matrimonio di sua figlia Gemina con un bravo ragazzo ercolanese. Già si alzano le voci che lanciano l’augurio rituale “Felicità!”, già ci si sta preparando per andare al banchetto di nozze, ma qualcuno tra la folla degli invitati non si sente per nulla felice. E sceglie di dimostrarlo con un gesto estremo, che potrebbe portare una terribile malasorte agli sposi. La combattiva filosofa Tirrena potrà mai permettere alla povera, disperata Petronia Giusta di turbare la sua serenità e rovinare la festa a tutti? No di certo. E dunque bisognerà indagare per risolvere il dramma della ragazza e portare la sua causa in tribunale, a Roma.

Biografia:

Carmen Covito è nata nel 1948 a Castellammare di Stabia (Napoli) e vive a Milano. Dopo aver lavorato come insegnante, giornalista, traduttrice, redattrice editoriale, critico letterario e teatrale, nel 1992 ha esordito nella narrativa con un romanzo di successo dal quale sono stati tratti un film, uno spettacolo teatrale e un modo di dire: “La bruttina stagionata” (Premio Bancarella 1993).

Ha pubblicato successivamente altre opere, quasi sempre all’insegna della contaminazione di linguaggi, di genti e di registri stilistici diversi.

Si occupa da tempo di cultura giapponese come studiosa indipendente.

Bibliografia:

La bruttina stagionata, Bompiani, Milano 1992 (2017 nuova edizione)
Del perché i porcospini attraversano la strada, Bompiani, Milano 1995
Benvenuti in questo ambiente, Bompiani, Milano 1997
Scheletri senza armadio e altri racconti, La Tartaruga, Milano 1997
La rossa e il nero, Mondadori, Milano 2002L’arte di smettere di fumare (controvoglia), Mondadori, Milano 2005
Le ragazze di Pompei, Barbera Editore, Siena 2012
Il processo di Giusta, Barbera Editore, Siena 2013

Recensioni

Filtro
1 - 5
Non sono state trovate recensioni.

Lascia una recensione

Recensione di La letteratura salva la vita
Che nome deve essere pubblicato con la recensione?
Conferma il tuo indirizzo email per verificare la tua identità. Non sarà pubblicato.
Che titolo deve essere pubblicato per la recensione?
Captcha